Programma spedizione squalo bianco Australia

SPEDIZIONE / CORSO DI BIOLOGIA DEGLI SQUALI

Spedizione squalo bianco in Australia
Rodney Fox Shark Expeditions con Alessandro De Maddalena

great white shark, Carcharodon carcharias, and silver trevally, Pseudocaranx georgianus, Neptune Islands, South Australia, Indian Ocean

 

INTRODUZIONE

Le Spedizioni / Corsi di Biologia degli squali in Australia sono organizzate da Rodney Fox Shark Expeditions. Le spedizioni sono condotte da Andrew Fox con il Prof. Alessandro De Maddalena, due dei maggiori esperti di squali al mondo. I partecipanti incontreranno gli squali bianchi nel loro ambiente e apprenderanno nozioni di biologia, ecologia ed etologia di questi predatori. Tutti si possono immergere in gabbia per osservare gli squali bianchi, non occorre brevetto sub per usare la gabbia di superficie (un brevetto sub è invece necessario per usare la speciale gabbia di fondo). La disponibilità è di 11 posti. I partecipanti devono atterrare all’aeroporto di Port Lincoln, Australia Meridionale, e ripartire dallo stesso aeroporto.

 

 

IL TEAM

Rodney Fox è sopravvissuto per miracolo a uno dei peggiori attacchi di squalo bianco dei quali si abbia notizia. È anche l’inventore della gabbia antisquali e il primo operatore per le immersioni in gabbia. Per oltre 40 anni, Rodney ha dedicato la sua vita a progetti fotografici, documentaristici, cinematografici, di conservazione e di ricerca sullo squalo bianco. Rodney Fox ha coordinato numerose spedizioni per organizzazioni che comprendono National Geographic, IMAX, Disney, Universal Studios, e Cousteau Society. Rodney Fox partecipa a conferenze ed eventi per raccontare la sua esperienza con gli squali e per portare avanti la campagna per la loro protezione. Non è prevista la partecipazione di Rodney Fox a queste spedizioni.

Andrew Fox è figlio di Rodney Fox ed è a capo di Rodney Fox Shark Expeditions. Fin da giovanissimo ha accompagnato il padre nelle sue spedizioni accumulando maggiore esperienza di chiunque altro al mondo per le immersioni in gabbia con gli squali bianchi, l’osservazione di questi animali e la loro documentazione filmata e fotografica. Ha collaborato con documentaristi, fotografi e ricercatori. Si dedica attivamente alla ricerca sugli squali bianchi, attraverso la raccolta di dati, la fotoidentificazione e la marcatura. Dà conferenze sulla biologia e l’etologia degli squali bianchi a fini di divulgazione dell’importanza di tale specie. Salvo imprevisti, è prevista la partecipazione di Andrew Fox a queste spedizioni.

Alessandro De Maddalena (Milano, 1970) è uno dei maggiori esperti di squali del mondo. È ricercatore, scrittore, illustratore, fotografo naturalista ed expedition leader. È Dottore Magistrale in Scienze Naturali, con Laurea Magistrale conseguita presso l’Università degli Studi di Milano, con una Tesi sulla presenza dello squalo bianco nel Mediterraneo. È Professore a contratto di Zoologia dei Vertebrati per il Corso di Laurea in Scienze Marine dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È collaboratore di Apex Shark Expeditions (Sudafrica), di Rodney Fox Shark Expeditions (Australia) e di Strømsholmen Sjøsportsenter (Norvegia), con i quali ha condotto oltre 30 spedizioni. Durante tali spedizioni tiene corsi di biologia degli squali (in Sudafrica e Australia) e dell’orca (in Norvegia). È curatore della Banca Dati Italiana Squalo Bianco, membro fondatore del Gruppo Mediterraneo di Ricerca sugli Squali, Investigatore Regionale del Global Shark Attack File e Ambasciatore di Undersea Soft Encounter Alliance. E’ autore di 20 libri, 35 rapporti scientifici e 80 articoli divulgativi pubblicati in 17 Nazioni. Ha tenuto numerosissime conferenze in università, musei e circoli subacquei nel mondo. Alessandro De Maddalena prende sempre parte a queste spedizioni.

 

great white shark, Carcharodon carcharias, approaching scuba diver, Neptune Islands, South Australia, Indian Ocean

 

COSA COMPRENDE IL COSTO

Il costo include:

− viaggio in barca di 4 giorni da Port Lincoln alle Neptune Islands,

− pernottamento per 3 notti in barca in cabina doppia con bagno,

− osservazione degli squali bianchi dalla barca e in gabbia di superficie e di fondo,

− osservazione di altri animali (trigoni, balene, delfini, otarie, uccelli marini),

− corso sulla biologia, ecologia ed etologia degli squali tenuto dal Dottor Alessandro De Maddalena,

− tutta l’attrezzatura sub,

− tutti i pasti e le bevande analcoliche a bordo.

NON sono inclusi: voli, taxi, alloggio a terra, pasti a terra, attività extra a Port Lincoln.

 

ITINERARIO

Giorno 1: Arrivo del gruppo a Port Lincoln la mattina presto o la sera precedente. Attività extra facoltative a Port Lincoln: visita a Glen Forest Tourist Park (per vedere canguri, koala, ecc.) e degustazione vini, oppure, per coloro che sono muniti di brevetto sub, immersione con i dragoni foglia (cavallucci marini della specie Phycodurus eques, endemici dell’Australia del Sud). Pernottamento a The Marina Hotel.

Giorno 2: imbarco sulla Princess II di Rodney Fox Shark Expeditions alle 9:00 di mattina e partenza per le Neptune Islands alle 10:00. Mezza giornata alle Neptune Islands per l’osservazione degli squali bianchi e le immersioni in gabbia (NB: durante il primo giorno non sarà possibile usare pastura ed esca, quindi le probabilità di vedere gli squalisono limitate).

Giorno 3: Intera giornata alle Neptune Islands per l’osservazione degli squali bianchi e le immersioni in gabbia.

Giorno 4: Intera giornata alle Neptune Islands per l’osservazione degli squali bianchi e le immersioni in gabbia.

Giorno 5: Mezza giornata alle Neptune Islands per l’osservazione degli squali bianchi e le immersioni in gabbia. Viaggio di ritorno a Port Lincoln con arrivo verso le 18:00. Sbarco. Pernottamento a The Marina Hotel.

Giorno 6: Partenza da Port Lincoln. NB: Se si vuole immergersi nella gabbia di fondo anche la mattina del giorno 5, raccomandiamo di non volare prima delle ore 13.

 

INCONTRO CON IL GRUPPO DELLA SPEDIZIONE

I partecipanti dovranno comunicare ad Alessandro De Maddalena le informazioni circa il loro arrivo all’Aeroporto di Port Lincoln (numero di volo, data e ora). Ci sono due compagnie aeree che volano da Adelaide a Port Lincoln, Qantas e Regional Air Express; si tratta di un breve volo di 40 minuti. Il taxi dall’aeroporto al Marina Hotel NON è incluso. I partecipanti incontreranno Alessandro De Maddalena e il resto del gruppo al loro arrivo all’alloggio, The Marina Hotel, a Port Lincoln.

 

CORSO SULLA BIOLOGIA, ECOLOGIA ED ETOLOGIA DEGLI SQUALI

Il corso sarà tenuto dal Prof. Alessandro De Maddalena. Le lezioni vengono tenute presso The Marina Hotel e a bordo dell Princess II, per un totale di circa 7 ore di lezione.  Ogni giorno le lezioni vengono tenute in 3 lingue: italiano, inglese e francese. Alessandro De Maddalena e l’equipaggio di Rodney Fox Shark Expeditions saranno disponibili a rispondere a ogni domanda dei partecipanti durante la spedizione, essendo questa parte integrante e fondamentale del corso. Programma del corso: evoluzione, classificazione, identificazione, dimensioni, colorazione, morfologia, nuoto, gallegiamento, apparato tegumentario, apparato locomotore, apparato digerente, apparato respiratorio, apparato cardiocircolatorio, sistema sensoriale, apparato urogenitale, riproduzione, habitat, distribuzione, movimenti, mutualismi, parassiti, predatori, socialità, strategie predatorie, dieta, lo squalo bianco, pericolosità, pesca, utilizzo, cattività, shark diving, conservazione, ricerca.

 

OSSERVAZIONE DEGLI SQUALI BIANCHI ALLE NEPTUNE ISLANDS

Condizioni del mare permettendo, verrà effettuato un viaggio in mare di 4 giorni da Port Lincoln con Rodney Fox Shark Expeditions per osservare gli squali bianchi nelle acque delle Neptune Islands. Le belle Neptune Islands sono un Parco Naturale costituito da due gruppi di isole, North e South Neptune Islands, situate alla bocca dello Spencer Gulf, a 4 ore di navigazione da Port Lincoln. Entrambi tali gruppi di isole sono dimora di grandi colonie di otarie della Nuova Zelanda (Arctocephalus forsteri) che rappresentano la ragione per la quale gli squali bianchi frequentano queste acque. Sulla più piccola iso-la North East Island si trova inoltre un piccolo numero di otarie Australiane (Neophoca cinerea). Queste otarie sono classificate come rare e a rischio di estinzione. Il punto per l’ancoraggio dipende ogni giorno dalle condizioni metereologiche ma solitamente in inverno l’ancoraggio è stabilito in ‘The Main Bay’ del-le North Neptunes West, al riparo dai venti, e dove le otarie cercano riparo dal maltempo. La visibilità subacquea che varia da 8 ad oltre 20 metri può essere apprezzata sia nella gabbia di superficie che in quella di fondo. Il punto per l’ancoraggio verrà sempre stabilito tenendo in considerazione le condizioni metereologiche, le condizioni per l’immersione, e la presenza degli squali. L’accesso alle isole non è permesso.

Gli squali bianchi che si incontrano alle Neptune Islands sono visitatori stagionali delle isole, e la loro presenza è scandita attorno alle caratteristiche biologiche della grande colonia di otarie della Nuova Zelanda. Gli squali non vivono stabilmente presso le isole, ma vi si fermano lungo le loro rotte migratorie per alimentarsi delle otarie. Alcuni squali possono passare dalle isole trattenendosi solo poche ore, mentre altri possono prendervi residenza temporanea per un paio di mesi. La Fox Shark Research Foundation mantiene un ampio database fotografico che racchiude la documentazione fotografica di tutti gli squali bianchi che sono stati incontrati in oltre 10 anni. Gli squali che si incontrano in queste acque sono gli esemplari che si specializzano nella caccia alle otarie. Questo significa che tipicamente non vengono avvistati gli squali giovani, i quali nei primi anni della loro vita si alimentano principalmente di pesci, ma si vedono invece gli esemplari che sono cresciuti abbastanza da spostare la loro dieta sui mammiferi, cosa che accade solitamente intorno ai 2,5 metri di lunghezza. Si incontrano molti esemplari subadulti e completamente maturi in tutte le stagioni, tipicamente attorno a 3,5-4,5 metri di lunghezza, e l’inverno, da Maggio ad Agosto, è il periodo in cui si vedono le femmine più grandi e mature, che misurano fino ad oltre 5,5 metri. Le otarie hanno un ciclo riproduttivo annuale. I cuccioli di otaria nascono a Dicembre e iniziano a nuotare in Maggio, il periodo nel quale le enormi femmine di squalo bianco fanno la loro comparsa. Ovviamente gli avvistamenti di squali bianchi non sono garantiti, ma la probabilità di vederli è del 97%.

L’imbarcazione, The Princess II, ormeggiata a Port Lincoln, misura 23 m ed è equipaggiata per essere la migliore imbarcazione del mondo per le immersioni con gli squali bianchi. La Princess II ha cabine singole, doppie e matrimoniali, ognuna con un bagno privato. C’è la possibilità di immergersi sia nella gabbia di superficie che nella gabbia di fondo. Tutti possono immergersi nella gabbia di superficie, non è necessario alcun brevetto sub. Per la gabbia di superficie vengono utilizzati erogatori collegati a delle bombole poste sull’imbarcazione. Ma coloro che possiedono un brevetto PADI open water o equivalente possono immergersi nella gabbia di fondo con le bombole. Si tenga presente che per usare la gabbia di fondo è necessario presentare il proprio brevetto sub. La profondità alla quale viene posta la gabbia di fondo è variabile a seconda del punto di ancoraggio, ma in media è intorno ai 18-25 m. La gabbia speciale viene lentamente fatta scendere fino al fondo dell’oceano, dove i subacquei possono osservare squali bianchi, trigoni dalla coda corta (i più grandi trigoni del mondo), aquile di mare e labridi. Questa esperienza non ha paragoni e permette ai fotografi di realizzare immagini che altrimenti sarebbe impossibile ottenere. Durante le immersioni nella gabbia di fondo è sempre presente uno dei dive master dello staff per garantire la sicurezza dei subacquei. Tutta l’attrezzatura subacquea come pure gli asciugamani sono compresi nel costo. L’attrezzatura subacquea comprende bombole, erogatori, cintura dei pesi, muta umida da 7 mm, sottomuta, cappuccio, calzari e guanti. A coloro che scelgono di portare la propria attrezzatura sub, si raccomanda l’uso di una muta umida di almeno 7 mm o di una semistagna o stagna. Tutti i pasti e le bevande analcoliche a bordo sono inclusi. Il pagamento può essere effettuato a bordo in contanti o con carta di credito (non AMEX) per qualsiasi extra, merchandise, noleggio delle macchine fotografiche.

Importante: si tenga sempre presente che gli squali bianchi sono animali molto pericolosi, è quindi indispensabile seguire scrupolosamente le istruzioni date dal personale di bordo, non sporgere mai mani e piedi al di fuori della gabbia, non toccare mai gli squali e in generale non adottare alcun comportamento che possa mettere a repentaglio la propria incolumità o quella delle altre persone a bordo. Si tenga conto che lo svolgimento di tutte le attività dipende dalle condizioni metereologiche. Nel remoto caso che sia necessario cancellare l’intero viaggio alle Neptune Islands o parte di questo a causa di condizioni atmosferiche avverse, i partecipanti non riceveranno alcun rimborso.

 

ALLOGGIO

A terra saremo ubicati a Port Lincoln, Australia Meridionale. Si tratta di una città costiera sulla Boston Bay all’estremità meridionale della Eyre Peninsula, ed è ubicata circa 280 km in linea retta, e 646 km di auto, dalla capitale, Adelaide. L’alloggio per le due notti prima e dopo la spedizione è presso The Marina Hotel (http://marinahotel.com.au) a Port Lincoln. L’hotel è situato a pochi passi dal punto in cui è ormeggiata la nostra imbarcazione, la Princess II, ed è a 5 minuti d’auto dal centro di Port Lincoln. Avremo a disposizione lenzuola, coperte e asciugamani. L’alloggio per il nostro gruppo a The Marina Hotel sarà organizzato dal team della spedizione. L’alloggio presso l’hotel NON è incluso nel costo della spedizione. E’ importante tenere presente che in Australia troveremo prese della corrente di tipo Australian standard AS/NZS 3112.

 

CAMBIO VALUTA

A Port Lincoln sono presenti sportelli Bancomat dai quali si possono prelevare i dollari australiani, anche al The Marina Hotel. Si suggerisce di attivare per la propria carta di credito o bancomat il servizio di notifica SMS, che permette all’utente di ricevere un avviso via messaggio SMS ogni qual volta viene effettuato un pagamento o un prelievo. In questo modo, qualora la carta venga utilizzata senza l’autorizzazione del titolare, questo riceverà l’avviso via SMS e potrà bloccarla immediatamente.

 

PASTI

Tutti i pasti e le bevande analcoliche a bordo sono compresi nel costo. I pasti a terra e le bevande alcoliche a bordo NON sono compresi nel costo.

 

COPERTURA ASSICURATIVA

Il costo non comprende copertura assicurativa. Si suggerisce ai partecipanti di stipulare per proprio conto una polizza assicurativa che li protegga da eventuali infortuni e che li copra anche nel caso siano costretti a cancellare il loro viaggio per cause di forza maggiore.

 

PASSAPORTO

Per il viaggio in Australia è necessario essere in possesso di un passaporto in corso di validitá per un periodo di almeno 6 mesi dopo la data del viaggio. È inoltre necessario avere un visto: eVisitor può essere richiesto online 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana, per coloro che desiderano visitare l’Australia per turismo. Un eVisitor permette al possessore di recarsi in Australia tutte le volte che lo desideri all’interno del periodo di validità, che è pari a 12 mesi dalla data di rilascio. La lunghezza massima di ogni soggiorno è di tre mesi. L’eVisitor viene rilasciato del tutto gratuitamente. Nel momento in cui viene rilasciato l’eVisitor, sul passaporto del richiedente non viene applicato alcun timbro o etichetta, ma viene inviato un messaggio email con la notifica dell’assegnazione del visto (tale messaggio va stampato e portato con sé in viaggio). L’ eVisitor va richiesto attraverso la seguente pagina web: http://www.immi.gov.au/e_visa/evisitor.htm

Si contatti il Consolato Australiano locale per informazioni addizionali sui visti.

 

VACCINAZIONI

Per visitare l’Australia l’unica vaccinazione richiesta è quella contro la febbre gialla, solo nel caso che nei sei giorni precedenti all’arrivo in Australia, si sia trascorsa la notte o un periodo più lungo in un Paese dichiarato sede di infezione da febbre gialla in Africa o Sud America. In tal caso ogni persona di età pari a un anno o superiore dovrà essere in possesso di un certificato internazionale di vaccinazione da febbre gialla

 

BAGAGLI

A causa dei frequenti disguidi e ritardi nella consegna dei bagagli, si consiglia vivamente di portare con sé il solo bagaglio a mano. Inoltre al momento di imbarcarvi sull’aereo fate attenzione a non restare in fondo alla fila, poiché se l’aereo è completo potrebbe accadere che il personale di bordo esiga che imbarchiate il vostro bagaglio a mano come bagaglio da stiva. Se all’aeroporto di Port Lincoln doveste scoprire che uno dei vostri bagagli non è giunto a destinazione, dovrete recarvi immediatamente al banco dei bagagli non consegnati e comunicare il seguente indirizzo per la consegna del vostro bagaglio:

The Marina Hotel, 13 Jubilee Drive, Lincoln Cove Marina – Port Lincoln SA 5606.

Tel: (08) 8682 6141 Fax: (08) 8682 6702.

 

TEMPERATURA E ABBIGLIAMENTO

Durante il nostro viaggio in Australia sarà Inverno. La temperatura media a Port Lincoln è di 17°C. In mare può fare freddo e ci può essere vento. L’abbigliamento per le uscite in barca non viene fornito dall’operatore. Pertanto si consiglia di portare una giacca che ripari bene dal freddo, dal vento e dagli spruzzi, pantaloni lunghi, berretto, guanti, stivali in gomma o altre calzature adatte alla barca, costume da bagno, sottomuta, crema solare e occhiali da sole con lenti polarizzate (permettono di vedere più nitidamente gli squali che nuotano sotto la superficie del mare). Si suggerisce di vestirsi a strati, in modo tale che se la temperatura salga ci si possa scoprire gradualmente. Alle Neptune Islands, la temperatura dell’acqua è di circa 17°C in superficie e circa 16°C sul fondo.

 

FARMACI CONTRO IL MAL DI MARE

E’ importante prevenire il mal di mare, poiché insorge frequentemente durante tali uscite in barca. Consigliamo due farmaci contro il mal di mare: Stugeron (cinnarizina) o Dramamine (dimenidrinato). Stugeron è facilmente reperibile anche in Italia ed è assai efficace; una compressa presa la sera dovrebbe essere sufficiente, altrimenti è possibile prenderne una seconda compressa anche la mattina (o in alternativa mezza compressa la sera precedente e mezza la mattina stessa). Bere alcolici facilita l’insorgenza del mal di mare.

 

TERMINI DEL PAGAMENTO

Il pagamento per l’iscrizione alla Spedizione / Corso di Biologia degli Squali deve essere effettuato in due parti: 50% del totale deve essere versato entro 3 giorni dalla data d’iscrizione, mentre il restante 50% del totale deve essere versato non più tardi di 120 giorni prima dell’inizio della spedizione.

 

PENALI IN CASO DI CANCELLAZIONE

Di seguito sono riportate le penali in caso di rinuncia del partecipante alla Spedizione / Corso di Biologia degli Squali.

– Cancellazione a 120 giorni o più dalla partenza: penale pari al 50% della tariffa.

– Cancellazione a meno di 120 giorni dalla partenza: penale pari al 100% della tariffa.

– Mancato arrivo o arrivo in ritardo: penale pari al 100% della tariffa.

 

CONTATTI

E-mail: alessandrodemaddalena@gmail.com
Sito web: www.alessandrodemaddalena.net
Facebook: www.facebook.com/alessandro.demaddalena.1

 

Salva